• Artista dall’attualissima e per certi versi anche audace visione del mondo. I suoi dipinti riflettono una visione del mondo articolata e profonda, ricca di fini risvolti simbolici.  Importante tra le ulteriori prospettive artistiche presenti nella sua produzione sono la sua visione sia dell’uomo attuale la cui crisi di valori identitari essa esprime nelle sue tele raffigurando un uomo non più sicuro di sé come un tempo, sia della donna attuale che acquisisce anch’essa nell’opera della Savini  tratti psicologici non più totalmente in linea con il suo passato tradizionale.  R. Mascialino

  • Savini, che è pittrice per eccellenza della più grande crisi d’identità che abbia mai afflitto i due sessi come nell’epoca attuale; tratteggia la sua visione di un mondo che riflette la crisi dell’uomo e della donna, non più in sintonia con i valori della tradizione e nel contempo non completamente sicuri dei nuovi valori che li vedono cambiati, ma ancora non in possesso della loro nuova identità come questa si prospetta nel giungere dei tempi nuovi.  R. Mascialino

  • Il tuo lavoro ha una contemporaneità che richiama non visioni storiche o analisi critiche, ma una lettura neuroscientifica con neuroni specchio dalla velocità di approccio superiore ai tempi di una estetica tradizionale. I lavori interessanti che ho visto non hanno rilevanza storica, non seguono una logica deduttiva, ma hanno un carattere fenomenico mediato dalla coscienza. É tutta un'altra storia!  Nerio Rosa
  • Incisione. Dedicata e appassionata ad argomenti e settori così importanti, preziosi. In un tempo così dinamico che tutto consuma e divora, il tuo occhio attento consegna, e custodisce, la memoria di luoghi e di simboli, di un altrove che sembra diventare lontano, e di cui ne sigilli invece il valore e la ragione del sempre. D. Giaco
  • Daniela Savini è capace di mettere in campo nelle sue opere tutte queste domande ponendo l’uomo nudo di fronte a se stesso e al suo difficile percorso di vita. E’ una giovane testimone del suo tempo, un’età in cui sono poche le certezze, molti gli interrogativi e rare le risposte.   R. Fiorini

Mirror Face to Face 2019

MIRROR FACE TO FACE
Artisti italiani e portoghesi in esposizione

La mostra è curata da Valeria Bertesina, ideatrice del progetto, mentre la mostra portoghese è curata da Nuno Canelas (Direttore e Curatore Biennale Internazionale di Douro, rappresentante degli artisti portoghesi) per la selezione degli artisti italiani e portoghesi, invitati a esporre presso le rispettive sedi. Il Club for UNESCO di Vicenza e il Museu do Douro, con il supporto di altri Enti e Istituzioni, sono i riferimenti organizzativi, rispettivamente per l’Italia e il Portogallo. Mirror - face to face prosegue le indicazioni della Convenzione UNESCO 2005 sulla Diversità delle Espressioni Culturale e la Convenzione del Consiglio d’Europa sul Valore del Patrimonio Culturale per la Società.

Le esposizioni saranno realizzate dal 15 giugno al 14 luglio 2019 presso Villa Caldogno (Vicenza) per l’Italia

e dal 8 giugno al 14 luglio 2019 presso Museu do Douro (Peso da Régua) per il Portogallo.

 

INAUGURAZIONE

Villa Caldogno, piano nobile

sabato 15 giugno, ore 20:45

ESPOSIZIONE

Villa Caldogno, seminterrato - Via Zanella, 3 - CALDOGNO (VI)

Dal 15 giugno al 14 luglio 2018

ORARI di APERTURA

giovedì e venerdì 9:00 - 12:00

sabato 9:00 - 12:30 / 15:00 - 18:00

domenica 9:00 - 12:00

Ingresso libero

ARTISTI PARTECIPANTI

Francisco José Almeida Santos Agostinho, Verónica Amil Dias, Maria da Paz Amorim, Andreia Andrade, Vitaliano Angelini, Eva Aulmann, Giulia Maria Belli, Maria Pina Bentivenga, Vico Calabrò, António Canau, Nuno Canelas, Nim Castanheira, Celeste Cerqueira, José Coelho, Margarida Coelho, Elisa Cornacchia, Maurizio Corradin, Céu Costa, Regina Costa, Liborio Curione, José de Guimarães, Jörge de Sousa Noronha, Henrique do Vale, Maria Gabriel, Ana Galvão, Riccardo Giacomini, Gaia Gianardi, João Barroca Inácio, Veronica Longo, Margarida Lourenço, Patrizio Marafini, Cecilia Maran, Francesca Marcolin, Leonardo Marenghi, Silvana Martignoni, Frank Martinangeli, Barbara Martini, Marcela Miranda, Elena Monaco, Matteo Nardella, Andrea Pacini, Toni Pecoraro, Teresa Pedroso, Giordano Perelli, Silvestre Pestana, António Pizarro, Sérgio Portugal, João Ribeiro, Tereza Ribeiro de Castro, Miriam Rodrigues, Acácio Rodrigues de Carvalho, Gianluca Rossitto, Daniela Savini, Pietro Tonelli, Cristiano Vettore, Giuseppe Vigolo.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo edito da Nerocromo di Caosfera Edizioni.

 

Qu. Bi Gallery
Corso Fogazzaro 21 - 36100 Vicenza
Museu do Douro (alla cura di Natália Feuvrelle)
Rua Marquês de Pombal - 5050-282 Peso da Régua - Portugal

 

www.qubimedia.it/mirrorfacetoface
 http://www.facebook.com/mirrorfacetoface/?ref=bookmarks.